27/06/2013


Il Presidente di Confindustria Udine visita Ralc Italia Srl


Viaggi nell’eccellenza del Friuli

Il Presidente Adriano Luci visita a San Giorgio di Nogaro la RALC Italia


“La Ralc Italia è un’azienda esemplare perché investe in Italia e vende i suoi macchinari all’estero. Il merito è di un imprenditore capace come Andrea Lazzarini che ha saputo guardare avanti, con determinazione e passione, componendo una squadra unita vincente con i suoi dipendenti”.

 

Parole del presidente di Confindustria Udine, Adriano Luci, che, nel suo ciclo di visite all’eccellenza del Friuli ha fatto tappa, assieme al direttore Ezio Lugnani, alla Ralc Italia srl di San Giorgio Di Nogaro, impresa specializzata nella progettazione e nella costruzione di automazioni e macchine speciali, atte sia al montaggio sia alla lavorazione di particolari meccanici di precisione, con asportazione di truciolo e non.

Luci ha voluto toccare con mano una realtà che, in quasi venti anni di ricerca costante e realizzazione di soluzioni per la clientela si è ritagliata una posizione da leader nel suo settore. Nata nel 1996 per iniziativa di Andrea Lazzarini, operante nel settore già dal 1990 in qualità di imprenditore e prima ancora come tecnico progettista, Ralc Italia - 48 dipendenti, un fatturato in costante crescita che si dovrebbe aggirare nel 2013 intorno ai 9-10 milioni di euro, di cui oltre il 90% all’estero - svolge la propria attività nella sede di San Giorgio di Nogaro dove può contare su un’area produttiva di oltre 3.000 mq, un’area scoperta di altri 7.500 mq. e di uffici per il reparto tecnico e amministrativo progettati e realizzati per favorire la funzionalità operativa.

L’azienda ha pure altre due unità produttive, una a Carlino, inaugurata nel 2008, con ulteriori 3.000 mq destinati alle attività di carpenteria e montaggio necessarie per la realizzazione degli impianti prodotti dall'azienda e, l’altra, acquistata nell’agosto del 2011 a Piacenza subentrando nella gestione della storica ditta Conni, un marchio conosciuto nel mondo delle segatrici. “In questi anni Ralc Italia ha maturato significative esperienze e competenze nel campo della progettazione, realizzazione e montaggio di macchine industriali automatiche ad elevato contenuto tecnologico, in particolare si è perfezionata nella lavorazione del tubo realizzando punzonatrici per interni, linee di taglio, foratrici per asportazione del truciolo, transfer per la realizzazione delle serpentine, curvatubi ed altri modelli ancora”.

“Lo studio, la progettazione, il design e la produzione delle macchine sono completamente fatti da noi. Le macchine sono al 100% Ralc” sottolinea con giusto orgoglio Lazzarini, che ricorda come anche una caratteristica che viene riconosciuta dal mercato all’azienda consista nella capacità di trovare soluzioni personalizzate che garantiscono funzionamento tecnico in linea con le attese del cliente nel rispetto dei parametri di convenienza economica che questi le impone.

L’impresa possiede propri brevetti nel settore meccanico realizzati grazie all’esperienza e alla competenza tecnica del proprio personale, adeguatamente formato e aggiornato, e della Direzione Generale. L’attività svolta in questi anni ha consentito di farsi conoscere ed apprezzare nel mercato in più settori: da quello dei componenti per auto a quello della refrigerazione, da quello del mobilio in metallo a quello delle lavorazioni meccaniche di precisione.

“Non c’è continente – evidenzia Lazzarini – dove non sia stata venduta un macchinario Ralc”. Da ricordare, infine, che Ralc Italia è diventata nel corso del 2007 un laboratorio di ricerca accreditato presso il MIUR (Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca), riconosciuto anche dalla Regione Friuli Venezia Giulia.

 

Articolo pubblicato da Confindustria Udine

 

Link all'articolo originale