Industria 4.0 è già realtà

27 aprile 2017

Andrea Lazzarini, Ceo Ralc Italia
Andrea Lazzarini, Ceo Ralc Italia

Estratto dall'articolo apparso su Udine Economia

(allegato al Messaggero Veneto)

 

INDUSTRIA 4.0 È GIÀ REALTÀ

 

ECCO LE AZIENDE CHE LA STANNO GIÀ SPERIMENTANDO

VIAGGIO DOVE LA NUOVA MANIFATTURA NASCE DALLA RICERCA

 

L’industria 4.0 è un tipo di produzione del tutto automatizzata e interconnessa. Secondo gli economisti è un tassello della storia: sarà la quarta rivoluzione industriale. In Friuli è già realtà. Ma che cosa significa concretamente? Siamo andati a cercare quelle aziende che la stanno sperimentando.

 

Ralc Italia

C’è sempre qualcuno che studia, ricerca, costruisce, alla Ralc Italia di San Giorgio di Nogaro. Pensano e plasmano le nuove macchine grazie alla quali la nuova manifattura robotizzata trova applicazione.

Ralc rifornisce grandi aziende: produce i macchinari a chi poi attua l’industria 4.0. Alla Fiat ha venduto di recente un impianto per la nuova 500. Lo stesso per la Ford.

«Alcuni anni fa - ci spiega il Ceo, Andrea Lazzarini - abbiamo acquisito una azienda nel piacentino che si occupava del taglio, prima ci occupavamo di quelle macchine che erano "a valle" della linea produttiva». Il 4.0 le ha rivoluzionato il mercato: «Abbiamo chiuso il 2016 con un fatturato di circa 6 milioni. Ma venivamo da un biennio, il 2013-2014, che è stato il peggiore della nostra decennale storia. Abbiamo cominciato a risalire la china nel 2015. Questo nuovo modo di produrre rappresenta il futuro. L’85% circa delle nostre produzioni erano dirette all'estero, fino a ieri. Quest’anno abbiamo dei segnali evidenti: non dico che il trend si invertirà verso il mercato interno, ma gli ordini che riceviamo dall'Italia stanno crescendo in modo significativo» aggiunge il Ceo.

Le aziende che investiranno nell'Industria 4.0 possono seguire un piano di iper ammortamento che è molto conveniente.

«La legge che permette alle aziende di affacciarvisi dice chiaramente cosa si può fare e che cosa non si può fare per far rientrare l’investimento. Questo è un aspetto che è molto positivo, perché non lascia spazio a interpretazioni» chiarisce Lazzarini.

E d'altronde l’innovazione è sempre stata di casa alla Ralc Italia. «L’abbiamo sempre spinta: siamo collaboratori accreditati del Miur (Ministero dell’istruzione, dell’Università e della Ricerca) dal 2007, così come abbiamo ricevuto lo stesso riconoscimento a livello regionale ».

Scarica e leggi l'articolo completo pubblicato sull'inserto Udine Economia allegato al Messaggero Veneto.

Download
Udine Economia (aprile 2017).pdf
Documento Adobe Acrobat 1.4 MB